TURCHIA

2014

 

  Il volto della Turchia negli ultimi anni ha subito un drastico cambiamento. Non sempre i cambiamenti portano a qualcosa di buono, la politica di Erdogan ha fatto in modo di chiudere un paese che con fatica si era aperto al mondo.

Il leader Erdogan è il perno della vita economica e politica del paese, numerosi sono le sue restrizioni. L'opposizione è costantemente ostacolata dall'ostracismo del presidente e dei suoi fedeli, molti dei diritti umani vengono violati sia a discapito delle varie minoranze sessuali sia per quanto riguarda la popolazione Curda.

La visone del presidente Erdogan è quella di uno stato con una visione ortodossa dell'islam, il perno religioso si rivela un'ulteriore scusa per poter giustificare politiche non più accettabili in un mondo che si sta aprendo ad una nuova forma di globalizzazione dove non solo l'economia può viaggiare libera ma anche le persone.