E' la prima settimana d'agosto, le temperature si fanno feroci e nei palazzi del potere l'aria condizionata è un sollievo che aiuta a pensare meglio.

-Signor Presidente è sicuro di mettere in mezzo anche la Madonna, glielo dico perché secondo alcuni filologi che studiano i testi della bibbia, la vergine Maria non è altro che una giovane donna.-

Il presidente è pensieroso ma va avanti e decide di regalare al mondo, il suo manifesto il giorno del compleanno della vergine Maria.

-Chissà... forse questo regalo farà piacere alla Madonna. Del resto suo figlio è uno scapestrato.- Risponde il Presidente toccandosi il doppio mento in parte nascosto da una leggera barba.

-Ma suo figlio era...-

-Lascia stare, ricordi fino a qualche tempo fa neanche sapevano cosa fossero le ONG, ed ora le odiano. Oggi tutti sappiamo, che loro sono i nemici, o almeno così ci piace definirli, nessuno pensa al figlio della signora-

-Credo, signor Presidente che per il figlio della signora prestare soccorso in mare...-

-Aiutare qualcuno in mare non è buono è reato, cazzo è la base, è da li che si parte.- Grida il Presidente quasi sputando.

-Mi scusi, dimenticavo... ha ragione quella è la base, aiutare in mare no, lo dimentico sempre.-

Il presidente indossa il Tau di San Francesco al collo, oggi è un giorno speciale, uno di quei giorni in cui il Presidente decide d'indossare la sua camicia bianca, logicamente senza cravatta.

-Pero signor Presidente c'è qualcosa che mi sfugge credo. La vergine, San Francesco... l'odio, De André non crede che si possa fare confusione? Le cose sono due, o non ci ho capito un cazzo io o lei la sa più lunga di quello che si possa pensare.-

-Senti funziona così... prendi i loro modelli, i loro idoli e poi gli fai indossare la maschera dell'odio che è più facile ed il gioco è fatto.- Risponde contento il presidente.

-I negri ci rubano il lavoro, ma prima però erano i Rumeni o i Napoletani non ricordo ma forse gli zingari... sto facendo un po' di confusione-

-Basta... Il presidente ha deciso. Prima gli Italiani.-

-In che senso???-

-Nel senso che, basta andare con le nere.- Grida il presidente.

-Presidente però le strade sono piene di quelle li???-

-Con la nuova legge niente più zoccole dall'Africa, da oggi solo mignotte Italiane.-

-Se lo dice lei...-

-Dobbiamo odiare qualcosa di meno forte di noi, così vinciamo, così ci sentiamo meglio. L'odio distende i nervi.-

-Presidente io continuo a non capire.-

-Non capisci? Guardali, vedi le loro facce la loro maschera deformata dall'odio. Gli stiamo dando quello che loro vogliono.-

-Ma non è giusto presidente e poi non tutti la pensano come lei.-

-Ahahaha...- Ride il presidente. - Io non penso, fomento e loro con le loro tastiere fanno il resto.-

-Ma che senso ha?-

-Che vinciamo ecco il senso... loro vivono in contraddizione e noi gli diamo la contraddizione, capisci. Non ci sono più giovani a fare l'Italia e noi gli facciamo odiare i giovani neri. Loro comprano la coca, ma noi gli diciamo che è colpa dei negri.-

-Ma che c'entra la madonna in tutto questo?-

-A loro piace... da un tocco di sacro.-

-Ma a lei piace signor presidente?-

-A me piace l'ego ed io sono il loro ego. Parlano solo di me capisci. Anche quelli che mi sono contro parlano di me. Ci sono solo io e loro amano il mio modo di odiare.-

-Mi sembra di capire che poi se delle volte loro volessero dimostrare...-

-Non possono più, la violenza la posso usare solo io. La polizia è mia, non hai visto come mi lasciano fare con la loro moto d'acqua!-

L'agosto entra nelle case con il suo calore, ma il palazzo è freddo come il suo presidente ed oggi è il compleanno di Maria.

 

http://www.sanfrancesco.com/san-francesco-assisi.asp?group=19&post=112

https://www.giornalettismo.com/maria-non-vergine-ma-giovane-donna-la-nuova-traduzione-della-bibbia-piacera-al-vaticano/